Olive schiacciate alla Calabrese - horecahub.myshopify.com

Olive schiacciate alla Calabrese

  • €4,50

Ne sono rimasti solo 12 !

Le olive lavorate come da tradizione calabrese, condite con gli aromi naturali della terra, denocciolate e schiacciate a mano secondo tradizione contadina. le proponiamo in comodo vasetto da 314 ml. ideali per aperitivo, per condire insalate, come contorno di secondi piatti o abbinate a taglieri di salumi e formaggi. connotate da aromi gradevoli e da un piccante non eccessivamente acceso.

Ingredienti: olive verdi denocciolate a mano, peperoncino, prezzemolo, aglio, aromi, olio d’oliva.

suggerimenti: le olive oltre ad essere un’ottima base per un aperitivo, possono diventare un ingrediente vero e proprio per cucinare pesci, carni, primi piatti o insalate di verdure o di cereali. Non tutte sono uguali però: ad ogni piatto corrisponde un tipo di oliva determinato, in salamoia o sott’olio, più dolce o più saporito. Insalata di Pantelleria: Per questa insalata veloce e facile da preparare occorrono olive nere saporite. Fate lessare 3 patate e tagliatele a fette. In una ciotola unite le patate, i pomodori insalatari tagliati a fettine, una cipolla rossa di Tropea, qualche foglia di basilico, le olive tagliate a pezzetti, un cucchiaio di capperi dissalati e 4 filetti di sgombro sgocciolati. Condite tutto con olio extravergine di oliva, origano e sale. Spaghetti pomodori, olive e mollica di pane dorata: Un piatto titpico della tradizione siciliana, fatto con pomodori pachino e l’aggiunta della mollica di pane che viene fatta dorare con poco olio e uno spicchio di aglio. Iniziate facendo rosolare i pomodori in olio e aglio, aggiungete delle olive nere denocciolate e tagliate a pezzetti, lasciate cuocere per dieci minuti e poi aggiungete la mollica di pane che avrete fatto dorare in poco olio e uno spicchio di aglio. Fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata e poco prima che siano cotti scolateli e metteteli nella pentola con i pomodori e finite di cuocerli insieme al sugo. Servite con del basilico spezzettato. Focaccia scarola e olive nere: Questa focaccia fa parte della tradizione meridionale e si può preparare con farina 00 o, meglio ancora, con una integrale o comunque meno raffinata della 00. Preparate la focaccia nel modo consueto, impastando 500 g di farina con 10 g di lievito di birra, due cucchiai di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, 400 ml di acqua. Lasciate lievitare l’impasto per tutta la notte. Nel frattempo preparate il ripieno: pulite e tagliate la scarola, fatela appassire in una pentola con olio, uno spicchio di aglio e un filetto di acciuga dissalato. Fate attenzione che si asciughi tutta l’acqua lasciata dall’ insalata, aggiungete le olive denocciolate e spegnete. Stendete ora la pasta in due dischi, uno poco più grande dell’altro, e foderate con quest’ultimo una teglia da forno precedentemente oliata. Farcite con il ripieno di scarola, chiudete con l’altro disco di pasta e spennellatene la superficie con poco olio. Infornate a 200° per venti minuti circa e poi servite. Orata alla ligure: Per questo piatto sono indispensabili le olive denocciolate. La ricetta si addice anche ad altri tipi di pesce, come la spigola, il dentice o il rombo. In una teglia da forno foderata con carta apposita disponete il filetto di pesce, aggiungete delle patate tagliate a fettine, dei pomodori ciliegia divisi a metà, qualche pinolo, le olive e infornate tutto a 180° per circa 20 minuti. Prima di servire condite con un filo di olio extravergine di oliva non troppo fruttato. Insalata di farro con melanzane, olive e peperoni: Una proposta fresca, che può essere realizzata anche con altri cereali, come orzo o quinoa, per gli intolleranti al glutine. Si prepara in pochi minuti ed è un piatto gustoso e molto nutriente. Fate lessare il farro in abbondante acqua salata, scolatelo e sciacquatelo sotto l’acqua fredda. A parte, in una pentola, fate rosolare in tre cucchiai di olio dell’aglio, aggiungete la melanzana e il peperone tagliato a pezzetti e fate cuocere sino a che le verdure non saranno appassite. Aggiungete a questo punto delle mandorle tagliate a lamelle e le olive, verdi o nere, come preferite, l’importante è che siano dolci e non acidule. Aggiustate di sale, guarnite con tante foglie di basilico e unite le verdure al farro. Servite l’insalata tiepida o fredda.


Ti consigliamo anche