Ricotta Sarda Stagionata e Affumicata

  • €14,00

Ne sono rimasti solo 12 !

Prodotto con siero di latte ovino di razza Sarda proveniente da agricoltura biologica
La nostra ricotta Sarda Stagionata e affumicata presenta una pasta compatta di colore bianco, è gradevolmente sapida, con leggere note animali e importante affumicatura. La stagionatura  è almeno 20 giorni, il peso 1,0 kg circa
Il prodotto è trattato in crosta solo con olio,  piace non solo per il suo sapore, ma anche perchè ogni forma parla del territorio. Viene prodotto solo con il latte delle pecore di razza Sarda allevate dall' azienda allo stato brado e l'alimentazione viene arricchita solo con mangimi biologici. Agli animali non vengono mai somministrati antibiotici e anche il caglio usato per la coagulazione è ottenuto da agnelli di razza Sarda.

suggerimento: Gli Gnocchetti sardi alla ricotta salata, un piatto semplice da fare e davvero buono! La ricotta perfetta per questa preparazione è tipica della Sardegna, la ricotta mustia. Preferibilmente di latte ovino, è una ricotta fresca, salata e leggermente affumicata. L’affumicatura dona a questo latticino un sapore inconfondibile e incredibile, provare per credere! Ingredienti per 4 porzioni di Gnocchetti sardi alla ricotta salata: 320 g di gnocchetti o malloreddus,500 g di pomodori datterini o piccadilly, 200 g circa di ricotta, 1 spicchio d’aglio, q.b. basilico fresco. Il primo passo per portare in tavola questi profumatissimi e saporitissimi gnocchetti sardi alla ricotta mustia è preparare il sugo di pomodori freschi. In una padella fate insaporire un poco d’olio extravergine d’oliva con uno spicchio d’aglio in camicia che avrete leggermente schiacciato. Eliminatelo prima che si bruci! Aggiungete i pomodori datterini (se non li trovate, vanno bene anche i piccadilly, che sono buonissimi sia cotti sia crudi), dopo averli lavati e tagliati in quattro spicchi per la lunghezza. Regolate di sale e fate cuocere a fuoco dolce per circa 10 minuti, o comunque finché il sugo non sarà cremoso. Aggiungete il basilico a fine cottura. Qualche foglia fresca aggiungerà un profumino invitante alla salsa. Nel frattempo fate bollire abbondante acqua per far cuocere gli gnocchetti sardi. Nella foto sono immortalati i malloreddus, gnocchetti sardi dalla forma stretta e allungata, ma andranno bene anche i “ciccioneddos”, ovvero quelli più tondeggianti e piccoli.
 Cuoceteli nell’acqua bollente salata e, una volta cotti, metteteli direttamente nella padella del sugo e saltateli per condirli per bene sul fuoco moderato. Se non avete voglia o tempo di accendere un secondo fornello per la preparazione dei pomodorini, non cuoceteli! Questo primo piatto è ottimo anche preparato con i pomodori crudi, conditi con olio, sale e basilico, e servito freddo, come una insalata di pasta! Completate gli gnocchetti sardi con ricotta salata aggiungendo in padella, a fuoco spento. quasi tutta la ricotta mustia grattugiata. Mescolate per bene e servite, completando ogni porzione con un’altra generosa grattugiata di ricotta.


Ti consigliamo anche