Vastedda della Valle del Belice DOP Slow Food

  • €18,00

Ne sono rimasti solo 10 !

Un casaro in Sicilia  lavorando il latte delle sue pecore un giorno decisi di mettere la pasta nei caratteristici contenitori di giunco intrecciato.
La lavorazione iniziò ad inacidirsi a causa del caldo, il casaro tentò di porvi rimedio immergendola in acqua calda, come per la ricotta a questo punto la pasta iniziò a filare, successivamente messa in un piatto la pasta filata prese la caratteristica forma a focaccia schiacciata. E' così che è nata la prima forma di Vastedda della Valle del Belìce. Oggi il prodotto è tutelato dal consorzio DOP e per la tradizione viene tutelata anche con il marchio slowfood. La forma non supera i 600 g. il prodotto è sotto vuoto.

Ingredienti: latte ovino di pecora libera al pascolo.

 

suggerimento: L'insalata estiva con la vastedda del belice presidio slow food siciliano.Il modo migliore per gustarla è tagliarla a grosse fette e condirla con ingredienti semplici e genuini, come dell'olio extravergine siciliano, pomodoro e origano, accompagnandola con del pane casereccio. Può anche essere utilizzata per la preparazione del tipico pane condito siciliano " pane cunsato" o fatta sciogliere come fonduta in ricette più elaborate come dei prelibati risotti.
Vi presentiamo qui una fresca e leggera insalata estiva, che esalta il sapore della Vastedda, in abbinamento ad altri freschi ingredienti. Dissalate e lavate i capperi. Tagliate la vastedda a grosse fette e disponetele su un piatto da portata. Adagiate sulle fette di vastedda del Belice, le fette di pomodoro, il basilico spezzettato e i capperi. Condite con olio extravergine di oliva, aceto e un pizzico di sale magari delle saline di Trapani. le quantità per quattro persone: 1 Vastedda del Belice; 6 pomodori da insalata; una manciata abbondante di capperi sotto sale; basilico fresco; olio extra vergine; aceto di vino; sale.

 


Ti consigliamo anche